FETISH E IL BDSM - LA FILOSOFIA CHE NASCONDONO E LE REGOLE DA MANTENERE IN UN RAPPORTO

Non tutti sono a conoscenza del termine BDSM e di quello che comporta. Chi, invece, ne è a conoscenza, magari dopo aver bazzicato tra le principali categorie dei siti pornografici, ha iniziato a maturare opinoni  piuttosto controverse a riguardo. Di certo, il BDSM non è per tutti i gusti ma c’è chi si approccia con troppi pregiudizi ancora prima di capire che che si tratti e viene loro difficile pensare che, forse, l’ignoranza impedirà loro di scoprire un mondo che potrebbe spalancare gli orizzonti della mente.  

FETISH E IL BDSM ESCORT

Per definizione, il BDSM è un insieme di pratiche erotiche piuttosto estreme. Un mix di roleplays che prevedono la presenza di dominazione, schiavitù, sadomasochismo e feticismi vari. La maggioranza che si associa a questo tipo di attività è composta da uomini, i quali si eccitano a legare le donne in artistiche dimostrazioni bondage (Shibari) o a cui piace switchare da dominatore a sottomesso. Se credi di avere una tendenza al BDSM, ti consiglio di assumere escort Torino.

Un’accompagnatrice è una professionista del sesso con anni di esperienza, adatta a soddisfare i tuoi desideri e a realizzare i tuoi più strani feticci.

 

B (Bondage)

D (Disciplina/Dominazione)

S (Sottomissione/ Sadismo)

M ( MASOCHISMO)

 

 

PERCHE’ I FETICCI SONO COSI’ DIFFUSI?

 

 

Porsi questa domanda è lecito, anche se un po’ ingenuo.

L’essere umano è una macchina totalmente imperfetta. Siamo tutti differenti e non possiamo prevedere cosa piacerà all’altro. Molti si nascondono dietro svariati moralismi per sfuggire alla critica altrui, mentre magari in realtà desidererebbe leccare piedi dalla mattina alla sera a una bella donna o farsi penetrare da una ragazza asiatica come negli anime e manga. La verità è la normalità risiede nell’essere atipici. E’ la natura dell’uomo. E nel sesso si tende a sfogare tutto il nostro io represso, come teorizzò anche il caro Freud. Fin quando c’è piacere, c’è il vero sesso.

Gloria Brame, una sessuologa e praticante del BDSM, spiega come il ‘sesso normale’ e il ‘sesso strano’ siano due concetti inesistenti.
Il BDSM è, semplicemente, una sottocultura derivata dal comportamento sessuale sadomasochistico che si è sempre mostrato nei secoli e che è giunta a noi attraverso la Storia. Dunque si tratta di una pratica abbastanza contemporanea. Ma, come tutte le sottoculture, è difficile farsi accettare al mondo ‘’di sopra’’e spiegare cosa nasconda il BDSM ed il Fetish. Concetti che sembrano difficili da comprendere all’inizio, ma che in realtà sono diretti e senza filtri.

 

 

 

 

 

 


LE REGOLE NEI RAPPORTI BDSM

 

 

Gli incontri BDSM possono essere sia di natura occasionale che di natura simile alle relazioni tra coppie durature nel tempo.

Ai  novellini sarà sicuramente venuto in mente come si fa ad iniziare un percorso simile e come farcisi strada; magari un giovane adolescente che ha compreso di essere attratto da questomondo ma che ancora non ha acquisito alcun tipo di esperienza.

Premetto che esiste il codice SCC, alla base di tutto: ossia il rispetto viene prima del piacere. E la sicurezza del partner è un elemento imprescindibile. La fiducia, come in ogni rapporto, è ciò che manda avanti le relazioni. Non a caso il gioco è bello quando dura tanto... ma nel rispetto delle regole.

Non si tratta più di giochi di ruolo ‘sicuri’ una volta che viene provocato qualasiati tipo di danno, che sia  fisico o psicologico. E’ per questo che è necessario avere una buona conoscenza di ciò che si sta facendo e bisogna acquisire una tecnica avanzata, sviluppando l’autocontrollo durante il rapporto sessuale.  Tuttavia, nei casi di emergenza, esiste la cosiddetta safeword, che se pronunciata pone termine alle pratiche attuate fino a quel momento.

Poi esiste il Rack, Risck-Aware Consensual Kink, pratica “consensuale e consapevole del rischio”. I partner si spingono oltre i limiti e non sempre è accettata la safeword, ma così facendo si rischia di essere coinvolti in spiacevoli situazioni ( provocando addirittura la morte).

Dunque, se avete intenzione di mettere in atto una delle cose sopraelencate, ricordatevi che il consenso viene prima di ogni cosa e che bisogna rispettare tutti in quanto esseri umani.

 

 

LE PRATICHE BDSM PIU’ PARTICOLARI

LE PRATICHE BDSM PIU’ PARTICOLARI

 

Qui di seguito vi propongo la lista delle pratiche BDSM che non tutti conoscono:

 

- Self Bondage

 

Si riferisce all’uso di materiale per auto-legarsi e aumentare il piacere erotico che si prova nell’essere inermi. E’ necessario l’utilizzo di attrezzature ben selezionate soprattutto se si tratta di applicare strumenti di ferro o di altro genre sul corpo o se bisogna stringere forte in zone potenzialmente pericolose.

 

- Shibari


Lo shibari conferma ciò che è stato scritto in qualche paragrafo più, sul fatto che la Storia ci ha tramandato informazioni  riguardo i feticci degli uomini del passato. Infatti, questa è una vera e propria disciplina giapponese evolutasi dalle tecniche di un’arte marziale nata per immobilizzare i prigionieri di guerra. Entrò nell'immaginario erotico giapponese durante il periodo Edo.


- Pissing

 

Nota anche come pioggia dorata, il pissing consiste nell'urinare nella bocca o sul corpo del partner a scopi erotici ed è spesso accompagnatadall’ingestione dell’urina stessa. Dal punto di vista storico, si pensa che sia una pratica collegata al mito di Danae. E’ simile allo Scat, solo che quest’ultimo prevede l’utilizzo delle feci umane.

 

- Mummificazione

 

Consiste nell'avvolgere totalmente il corpo di un soggetto consenziente con materiali come il lattice o del nastro isolante, in modo da offrire comunque un minimo di capacità di movimento. Questa pratica si ispira, come avrete già intuito, all’Antico Egitto. Porta, inoltre, il soggetto mummificato a  perdere i sensi per via dall'ausilio di bendaggi visivi o tappi nelle orecchie.

 

- Ball busting o ‘’CBT’’

 

Questa è la pratica preferita da tutte le escort Mistress in circolazione.  ‘’CBT ‘’sta per Cock and ball torture e potete già immaginare in cosa consista. Il maschietto appassionato di fetish e BDSM che sta leggendo in questo momento, si starà toccando i gioielli di famiglia; chi, invece, è già un esperto, starà godendo solo all’idea di sentirsi tirare un calcio sui testicoli. Questa pratica prevede anche l’utilizzo di cera, elettrostimolazione genitale e tutte le pratiche masochistiche che vi vengono in mente. Una cosa è certa: tutto ciò potrebbe portare problemi alla salute non indifferenti.

 

- Trampling

 

Infine, si parla di Trampling  quando le donne a piedi nudi o con scarpe coi tacchi iniziano a passeggiare comodamente sul corpo del sottomesso, partendo da sopra verso il basso e viceversa. L’obiettivo è quello di provocare dolore camminando  su zone più suscettibili al dolore come la schiena.  Dal punto di vista psicologico, questa pratica riporta in mente ricordi legati all'età infantile dei sottomessi che venivano bullizzati dai gradassi, i quali si sedevano si sopra loro.

 


IL PUNTO DI VISTA DELLA DONNA

 

 

Si parla sempre di uomini e sottomessi, ma cosa ne pensano le donne? Le donne di oggi hanno pareri contrastanti sulle pratiche BDSM: qualcuno afferma che le pratiche BDSM esprimano a pieno la libertà sessuale femminile, come coloro che hanno basato la loro carriera su questo; mentre altre lo vedono come la sottomisione della donna, e quindi una conseguenza dell’influenza del patriarcato.

Vedendola da un punto di vista oggettivo, si può dire che sia donne che uomini stanno riuscendo a liberarsi dalle proprie congetture mentali giorno dopo giorno e a lasciarsi andare all’esplorazione dei loro desideri più nascosti.
L’importante è conoscersi, stare bene con sè stessi e ad evitare a tutti i costi inutili tabu.